Menu

Ing. Flavia Libonati

Contatti
Telefono: 02.2399.8667
Fax: 02.2399.8263
E-mail: flavia.libonati(at)polimi.it

Segreteria della Sezione di Costruzioni di Macchine e Veicoli
Licia Simonelli
Telefono: 02.2399.8212
Fax: 02.2399.8263
E-mail: licia.simonelli(at)polimi.it

Pagina personale del docente sul sito di Ateneo

Laureata con lode in Ingegneria dei Materiali presso il Politecnico di Milano nel 2009, con una tesi svolta presso la University of Oxford, UK, nell’ambito del progetto europeo LiteBus. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria Meccanica nel 2013. Dall’ottobre 2011 al luglio 2014 è stata visiting research scholar presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT), Cambridge, nell’ambito del Progetto Rocca.
Dall’aprile del 2013 è stata titolare di un assegno di ricerca per il programma denominato "Approccio alla mutiscala per studiare il comportamento dei materiali”, presso il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano. Dal luglio del 2014 è stata postdoctoral fellow presso l’MIT, svolgendo ricerca nel LAMM (Laboratory for Atomistic and Molecular Mechanics) diretto dal Prof. Buehler. Dal 1 settembre 2014 ha preso servizio come Ricercatore (RTDA) presso il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano. Dal novembre 2014 è anche Reseach Affiliate presso il Department of Civil and Environmental Engineering dell’MIT.
Autore di pubblicazioni scientifiche di carattere nazionale e internazionale. Ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti, tra i quali il premio ‘Capocaccia’ per giovani ricercatori, conferito dall’AIAS (Associazione Italiana per l’Analisi delle Sollecitazioni) nel 2011, il premio ‘Outstanding Paper Award’, conferito dall’ASME (American Society of Mechanical Engineers) nel 2013, il premio giovani ricercatori, conferito dall’IGF(Italian Group of Fracture) nel 2013, e altri premi conferiti dalla SES (Society of Engineering Science) nel 2013, e dall’ESB (European Society of Biomechanics) nel 2014.
La sua attività di ricerca più recente si svolge nel settore della biomimetica e dei materiali biologici e bioispirati, con particolare attenzione allo studio dell’osso e al design di materiali compositi innovativi, tramite un approccio numerico e sperimentale alla multiscala. Negli anni passati si è anche occupata di monitoraggio strutturale mediante tecniche nondistruttive e studio del danneggiamento di materiali compositi mediante termografia a infrarossi.

To Content