Contatti
Telefono: 02.2399.3755
Cellulare: 338.2239992
Fax: 02.2399.8492
E-mail: stefania.carmeli(at)polimi.it

Segreteria della Sezione di Meccanica dei Sistemi
Simona Pozzali

Telefono: 02.2399.8494
Fax: 02.2399.8492
E-mail: simona.pozzali(at)polimi.it

Pagina personale del docente sul sito di Ateneo

L'Ing. Maria Stefania Carmeli ha conseguito la Laurea in Ingegneria Elettrotecnica presso il Politecnico di Milano il 24 luglio 1997. Dal 30 Luglio 1997 al 31 Dicembre 1999 è stata consulente per Ansaldo ricerche nell’ambito del progetto CEE ESPRIT INFORMA. Ha frequentato i corsi del XIII ciclo di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettrica presso il Politecnico di Milano; il 9 febbraio 2001 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca.
In data 1/02/2002 ha preso servizio come ricercatrice presso il Politecnico di Milano nel settore disciplinare ING-IND/32: Convertitori, Macchine e Azionamenti Elettrici ed ha afferito al Dipartimento di Elettrotecnica del Politecnico di Milano, dove insegna “Modellistica delle macchine elettriche”. Dall’1/02/2005 è ricercatrice confermata.
I principali settori di ricerca a cui è stata rivolta l’attività’ scientifica sono:
• Modellistica e simulazione di sistemi elettromeccanici, con particolare riferimento ai modelli dinamici delle macchine elettriche ed alla simulazione in tempo reale
• Elettronica di potenza, con particolare riferimento allo studio di configurazioni di convertitori statici e, soprattutto, del loro controllo
• Sistemi di conversione per la generazione distribuita, con particolare riferimento alla ottimizzazione del rendimento complessivo del processo di produzione e alla qualità dell'energia
• Strategie di controllo degli azionamenti elettrici, con particolare attenzione a metodi formali, problematiche di controllo in tempo reale, tecniche di Controllo Diretto di Coppia e  Sensorless
Ha partecipato al Programma di Ricerca nazionale, cofinanziato MURST 2002, dal titolo: “Uso di tecnologie innovative per sistemi urbani di trasporto collettivo a trazione elettrica ad impatto ambientale nullo”. Ha poi partecipato al Programma di Ricerca nazionale, cofinanziato MURST 2005, dal titolo: “Integrazione di fonti rinnovabili e sistemi di accumulo per generazione distribuita di energia elettrica”.
È coinventore di un apparecchiatura per cui è stata depositata domanda di brevetto nazionale in data 11/04/2007 dal titolo "Sistema di conversione e controllo per impianti di generazione distribuita".