Menu

Prof. Stefano Foletti

Contatti
Telefono: 02.2399.8629
Fax: 02.2399.8263
E-mail: stefano.foletti(at)polimi.it

Segreteria della Sezione di Costruzioni di Macchine e Veicoli
Licia Simonelli
Telefono: 02.2399.8212
Fax: 02.2399.8263
E-mail: licia.simonelli(at)polimi.it

Pagina personale del docente sul sito di Ateneo

Laureato presso il Politecnico di Milano nel 2000. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ingegneria dei Sistemi Meccanici nel 2005 presso il Politecnico di Milano.
Da marzo 2005 a marzo 2007 è stato fruitore di assegno di ricerca per il programma di ricerca denominato “Studio delle problematiche relative alla resistenza dei materiali impiegati nei trasporti ferroviari”. Da luglio 2007 a maggio 2008 è stato fruitore di assegno di ricerca per il programma di ricerca denominato “Sviluppo di criteri di progettazione, e di verifiche sperimentali pertinenti, per componenti meccanici ad elevate prestazioni in condizioni di integrità strutturale”. Dal 1 maggio 2008 ha preso servizio come Ricercatore presso il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano.
Dal 2000 ha svolto attività di supporto alla didattica per i corsi di Comportamento Meccanico dei Materiali, Costruzione di Macchine 1, Progettazione con Materiali Avanzati. Dal 2009 è titolare del corso Tecnologie & Strutture per la facoltà di Design del Politecnico di Milano.
Ha svolto un periodo di soggiorno all’estero per attività di ricerca (Giugno - Settembre 2003) dal prof. Huseyin Sehitoglu presso la University of Illinois at Urbana Champaign (USA) sullo studio sperimentale e teorico del comportamento meccanico dei materiali a memoria di forma.
Ha partecipato a diversi progetti/contratti di ricerca nazionali e internazionali. La sua attività di ricerca si svolge principalmente nel settore della resistenza a fatica ad alto e basso numero di cicli in stato di sollecitazione multiassiale con particolare attenzione allo studio del comportamento ciclico elasto-plastico dei materiali metallici. Nel passato l’attività di ricerca si è concentrata sullo studio della resistenza a fatica da contatto. L’attività di ricerca più recente riguarda la resistenza a fatica ad alta temperatura applicata al settore aeronautico ed energetico.
Vincitore nel 2004 e nel 2008 del Premio IGF (Gruppo Italiano Frattura) giovani ricercatori.

To Content