Menu

Prof.ssa Laura Vergani

Contatti
Telefono: 02.2399.8249
Cellulare: 339.3758630
Fax: 02.2399.8263
Skype: lauravergani
E-mail: laura.vergani(at)polimi.it

Segreteria della Sezione di Costruzioni di Macchine e Veicoli
Licia Simonelli
Telefono: 02.2399.8212
Fax: 02.2399.8263
E-mail: licia.simonelli(at)polimi.it

Pagina personale del docente sul sito di Ateneo

Laureata presso il Politecnico di Milano, ha preso servizio come ricercatrice presso il Dipartimento di Meccanica nel 1983. Nel 1998 è stata chiamata come professore associato e nel 2001 come professore ordinario, sempre presso la Facoltà di Ingegneria Industriale. La sua attività didattica si svolge, da diversi anni, nei corsi di studio di ingegneria Meccanica e Materials Engineering and Nanotechnologies.
È autrice di oltre 150 pubblicazioni scientifiche, di 1 libro e coautrice di 6 libri. I principali interessi di ricerca sono stati: il comportamento a basso e alto numero di cicli di fatica dei materiali metallici, i trattamenti superficiali meccanici e termochimici, con particolare interesse alla pallinatura e rullatura e ai loro effetti sul comportamento meccanico degli elementi trattati, la propagazione a fatica di difetti, la definizione dei parametri della meccanica della frattura attraverso tecniche non distruttive, come la fotoelasticità.  Negli ultimi anni si è particolarmente interessata ai materiali compositi e in particolare allo studio del danneggiamento a fatica di materiali a matrice polimerica e rinforzo in fibra di vetro e altre fibre, nell’ambito del progetto europeo LITEBUS. Questo progetto ha avuto come scopo la realizzazione di un prototipo di un modulo di autobus “leggero”, cioè realizzato con materiali compositi. Inoltre si è occupata dello studio dell’effetto dell’idrogeno e delle basse temperature sul comportamento meccanico di acciai al carboni e poco legati utilizzati per il trasporto di idrocarburi, nell’ambito di un progetto  con ENI, e di uno studio di ottimizzazione di protesi trans-tibiali e trans-femorali, nell’ambito di un progetto con INAIL.
È stata responsabile di diversi contratti di ricerca con numerose aziende, di finanziamenti ministeriali e di un Work Package di un contratto europeo.
È presidente dell’associazione italiana dell’analisi delle sollecitazioni, AIAS.

To Content