Contatti
Telefono: 02.2399.8495
Fax: 02.2399.8492
E-mail: stefano.bruni(at)polimi.it

Segreteria della Sezione di Meccanica dei Sistemi
Simona Pozzali
Telefono: 02.2399.8494
Fax: 02.2399.8492
E-mail: simona.pozzali(at)polimi.it

Pagina personale del docente sul sito di Ateneo

Nato a Busto Arsizio (VA) il 4 agosto 1965, si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 1990 presso il Politecnico di Milano, ed ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Meccanica Applicata nell'anno 1994. Nel 1992 è stato nominato ricercatore universitario presso il Dipartimento di Meccanica del Politecnico di Milano e nel 1998 è stato nominato professore associato presso lo stesso ateneo. Da Maggio 2002 è professore ordinario nel SSD ING-IND/13 (Meccanica Applicata alle Macchine) presso la IV Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Milano. Dal 2002 al 2006 è stato coordinatore del corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria dei Sistemi Meccanici. Dal 2006 al 2009 è stato presidente del consiglio di corso di studi di Ingegneria della Produzione Industriale presso il polo regionale di Lecco.
L'attività scientifica riguarda la dinamica stabilità e controllo dei sistemi meccanici, con applicazione ai veicoli terrestri, alla dinamica di grandi strutture e ai problemi di vibrazioni delle macchine. E’ attualmente a capo del gruppo di ricerca “Railway dynamics”.
In tali ambiti, il Prof. Bruni è autore di circa 270 pubblicazioni scientifiche ed ha ricoperto e ricopre il ruolo di responsabile di numerosi progetti di ricerca finanziati da privati e dalla Comunità Europea.
Il Prof. Bruni è Primo Vicepresidente della International Association for Vehicle System Dynamics (IAVSD), Associate Editor delle riviste scientifiche Proceedings of the Institution of Mechanical Engineers Part F: Journal of Rail and Rapid Transit e Urban Rail Transit, membro dell’Editorial Board delle riviste scientifiche Journal of Modern Transportation e International Journal of Railway Technology, membro dell’Advisory Board del Research Centre Railway Systems (RCRS) presso l’Università Tecnica di Graz ed è stato membro del Comitato Scientifico dell’Istituto di Ricerca Tecnologica (IRT) RAILENIUM in Francia.